Itinerario nella Venezia di Casanova

Casanova, uomo dalle infinite conquiste amorose, mostrò anche un forte amore per la città di Venezia e dei suoi luoghi ricchi di fascino. Le sue avventure si possono rivivere ancora oggi visitando alcuni siti sparsi tra le calle della città.

  • Tutte

Piazza San Marco

Coordinate GPS
45.4343, 12.3386

Dopo il pranzo ci spostiamo verso Piazza San Marco, elegante piazza che con i suoi caffè e i suoi angoli nascosti è stata teatro di molte avventure erotiche del seduttore. Dietro la piazza, in calle Vallaresso, potete trovare quello che fu il famoso Ridotto, oggi parte dell’Hotel Monaco & Gran Canal e sede preferita da Veneziani e non, per celebrare matrimoni, cerimonie e ricorrenze, ma che un tempo era la casa da gioco dove Casanova, celandosi dietro un misterioso travestimento, trascorreva molte ore giocando d’azzardo in compagnia dei nobiluomini veneziani, nell’attesa di uno dei suoi incontri galanti. In fondo alla calle c’è l’Harry’s bar, locale della famiglia Cipriani, meta preferita di molti artisti, scrittori e poeti tra i quali il famoso poeta seduttore Lord Byron, che sicuramente lo sarebbe stata anche del nostro Casanova se fosse vissuto qualche anno più tardi! Qui ai più romantici consigliamo una sosta per godervi l’atmosfera di questo locale sorseggiando un ottimo Bellini preparato ad arte da Arrigo… Prima di lasciare la Piazza vi suggeriamo una visita ai Piombi, le terribili prigioni di Palazzo Ducale, cui si accede attraversando il Ponte dei sospiri, dove Casanova fu condannato a trascorrere 5 anni di prigionia, ma da cui riuscì a fuggire dopo 15 mesi attraverso un buco nel soffitto.

Palazzo Merati

Coordinate GPS
45.4416, 12.3422

Palazzo Merati, palazzo che oggi appartiene al conte Emile Targhetta D’Audifret, dove vissero la madre e le sorelle di Giacomo Casanova, nato nel 1707. In questo ricco appartamento, l’unico ancora rimasto nella zona dove abitò Casanova quando tornò a Venezia dopo aver ricevuto la grazia, si trova ancora l’alcova con tanto di letto a baldacchino e stucchi dove il famoso seduttore consumava le sue avventure notturne con le dame veneziane.

Sottoportego dei Do Mori

Coordinate GPS
45.439, 12.3338

Verso Rialto troverete il sotoportego dei Do Mori e potrete fare una sosta nell’omonima taverna, dove, sin dal ‘500 si preparano cicheti e pietanze tipiche veneziane che potrete degustare sorseggiando un ottimo malvasia, proprio come usava fare Casanova, quando si fermava qui ad aspettare le sue amanti e a chiacchierare con gli avventori. Proseguendo verso il mercato del pesce, in campo delle Beccarie, potete invece fermarvi nell’antica trattoria ristorante Poste Vecie, aperta dal ‘500, dove, anche qui, Casanova si concedeva qualche banchetto.

Campo San Maurizio

Coordinate GPS
45.4328, 12.3316

Da Fondamenta Nove proseguite verso Campo San Maurizio (fermata Actv Santa Maria del Giglio): proprio in questo campo con il riconoscibile campanile pendente, nel palazzo a destra, oggi sede dell’Azione Cattolica, abitava il poeta erotico veneziano Giorgio Baffo, che esercitò una profonda influenza sul giovane Casanova, iniziandolo all’arte della seduzione e che fu un grande corteggiatore della madre di Casanova, l’attrice Giovanna Farussi, detta La Buranella.

Murano

Coordinate GPS
45.4548, 12.3568

Dall’imbarcadero di Piazza San Marco (San Zaccaria) prendete il vaporetto per Murano, ultima tappa del nostro itinerario nei luoghi di Casanova. In quest’isola si è consumata una delle avventure più leggendarie del seduttore: la storia d’amore con M.M., la misteriosa monaca di clausura del convento di Santa Maria degli Angeli a Murano.

Guarda i partners e i riconoscimenti